Luca Benassi – Rivista Noi Donne

MARIA GABRIELLA GIOVANNELLI IL CAMPO DEI COLCHICI

EDIZIONI JOKER, 2009

Luca Benassi – Rivista Noi Donne

 

Una giovane donna vittima di violenza e un uomo alla ricerca di se stesso. Questi i personaggi principali del romanzo “Il campo dei colchici” di Maria Gabriella Giovannelli (Edizioni joker, Novi Ligure 2009), ai quali si aggiungono i boschi, la natura e le tradizioni delle Dolomiti. Paolo, a una svolta della sua vita affettiva e lavorativa, si trova in montagna per una ricerca sui luoghi e il folklore. In un rifugio dove passare la notte, il giovane incontra Anna, una donna che dietro il silenzio di un presunto disagio psichico, nasconde un passato misterioso, fatto di dolore e dramma, di vicende innominabili celate fra le mura domestiche, nella storia di una famigl ia apparentemente normale. Proprio nella famiglia, nei suoi non detti, si celano vincoli che si trasformano in possessi
e violenza. Il romanzo mantiene un ri tmo serrato condotto sul filo del thrilling, capace tuttavia di indugiare sulla descrizione, penetrando nell’emozione, nel battito del cuore con pagine d’intensità lirica. Non manca una dimensione teatrale, chiusa nei dialoghi e nel confronto fra i protagonisti. Paolo e Anna si cercano attraverso il destino dell’i’ncontro, mettono a contatto le reciproche solitudini mediante la ‘metabolizzazione e il superamento del passato. Nota Pier
Luigi Amietta nella prefazione come la narrazione metta in risal to due oggetti simbolo, la segherià e la ruspa , capaci nelle loro funzionalità meccaniche di far
piazza pulita,· cancella re e trasformare, allo stesso modo dei personaggi, tes i a destrutturare e dimenticare il passato e le programmazioni che questo co mporta.
Si tratta di un libro sulla violenza e sull’impatto psicologico di questa , ma an che del suo superamento per consentire alla vita di rinascere, di ri fiorire nell’amore, come il campo dei colchi dell’anima che ogni individuo ha dentro di sé.

Luca Benassi